GEOMETRY OF IDEAS a cui partecipano l’artista IRA GUMENCHUK e gli architetti SHAY ZABARI, DONATELLO CHIARELLO, KEVIN PINEDA

In memoria d’Ofelia d’Alba

Da voi, pensosi innanzi tempo,
troppo presto
tutta la luce vana fu bevuta,
begli occhi sazi nelle chiuse palpebre
ormai prive di peso,
e in voi immortali
le cose che tra dubbi prematuri
seguiste ardendo del loro mutare,
cercano pace,

e a fondo in breve del vostro silenzio
si fermeranno,
cose consumate:
emblemi eterni, nomi,
evocazioni pure ..

 

Una poesia d’Ungaretti, tratta da il Sentimento del Tempo, che continua a risuonarmi nella mente, ricordandomi la futilità delle cose a cui ci aggrappiamo ogni giorno. Forse dipende dalle notizie che ricevo, oppure dalla lettura, feroce e accanita, del Cigno Nero di Nassim Nicholas Taleb.


Libro che è una lezione di umiltà, in cui si demolisce con rigore tutta la nostra presunzione di conoscere e progettare il futuro.  Che dalla conoscenza del Passato, si possano trarre previsioni su cosa accadrà, è pia illusione, il frutto del nostro desiderio di certezze, per avere continuità nella nostra vita.
Il dominio dell’imponderabile,  l’essere vittime  del caso, ci deve indurre alla disperazione, a sentirci naufraghi persi in un oceano tempestoso? Forse. O forse no. Io non mi sento un naufrago, ma un esploratore: che dietro l’Orizzonte vi sia l’ignoto, non è occasione di disperazione, ma di speranza. Avere la possibilità di potermi stupire ancora, di potermi rimettere in discussione e di vivere ogni momento con intensità, non dandolo mai per scontato.
Dovremmo dare più importanza ai libri non letti che a quelli annotati, aprirci all’improbabile, piuttosto che imprigionarci nelle convenzioni. E per far questo, dovremmo avere la saggezza di non attaccarsi alle cose, alla fine di loro non rimangono che nomi, e di considerare le persone che amiamo né come nostri schiavi, né come nostri padroni. Sono i nostri compagni di viaggio, con cui condividiamo quella meravigliosa avventura che consiste nell’intervallo tra lo svegliarsi ogni mattina e addormentarsi ogni notte.


Leggerezza è libertà. E l’Uomo è destinato a essere libero, non solo in termini politici, ma dagli istinti distruttivi e da tutto ciò che distorce la nostra capacità di amare e di essere amati.


E forse questo è il messaggio contenuto nella nuova mostra della The Room Gallery, GEOMETRY OF IDEAS a cui partecipano l’artista IRA GUMENCHUK e gli architetti SHAY ZABARI, DONATELLO CHIARELLO, KEVIN PINEDA.


A prima vista un ossimoro. Cosa c’è di più impalpabile e cangiante di un’idea? Come può essere imprigionata nelle forme fisse e stabili di Platone ed Euclide?
Forse, però, la vera geometria non in cui ci imprigioniamo il pensiero,  con regole fisse e immutabili, con l’alibi del
“Nessuno ha mai fatto così prima”.
Ma quella che ci costruiamo ogni giorno, esplorando la vita.  Non una mappa, ma un quadro a cui ogni istante aggiungiamo una pennellata di colore.


Un’entità mercuriale, ad immagine e somiglianza dell’installazione di Ira, quasi la realizzazione scultorea di una stampa di Escher.
Dalla terra, sorgono infinite gru di carta, leggere e fragili, ma capaci di volare verso l’infinito, le cui traiettorie posso cambiare al minimo soffio di vento, ma che testardaggine e determinazione, continuano a puntare al sogno…
Cose che rappresenta di meglio noi uomini?

13/04/2012

Alessio Brugnoli

brugnolialessio@gmail.com

Artisti in Evidenza

Iscrivendoti alla nostra newsletter tutte le novità ti verranno notificate via e-mail

+ Servizio di Newsletter

Iscrizione Cancellazione

ULTIME IMMAGINI CARICATE

arte digitale contemporanea italiana, quaz-art portale d'arte arte d'avanguardia: arte digitale, pittura surrealista ambientazioni oniriche surreali ritocchi fotografici strumenti digitali foto-illustrativi matte-painting rilfessioni sull'arte contemporanea, futurismo computer grafica italia arti grafiche tecniche disegno raster e vettoriale computer grafica italia arti grafiche collages fotopittura illustrazioni fonti di ispirazione arte digitale italiana fonti di ispirazione fonti di ispirazione

L'Avanguardia Futurismo Surrealismo Arte Digitale Pittura Digitale Matte-painting Arte Generativa Cos'è l'arte digitale?

Il browser da te utilizzato non rispetta gli standard di sicurezza necessari per navigare questo sito. Per la nostra (e la tua) incolumità ti consigliamo di navigare utilizzando un browser più recente:

 

» Scarica l'ultima versione di Google Chrome

» Scarica l'ultima versione di Firefox

Per motivi di sicurezza non è possibile navigare questo sito senza l'ausilio di Javascript; che tu stia utilizzando un dispositivo di tipo mobile o desktop ti consigliamo di spuntare la voce relativa dalle impostazioni di navigazione.