Togaci è pericolosa perché sostiene l’Arte come valore universale ed assoluto. Non esiste la Pittura, la Scultura, la Musica o l’Arte Digita

Togaci, la percezione del futuro

Non tutti gli uomini sognano allo stesso modo, coloro che sognano di notte nei ripostigli polverosi della loro mente, scoprono al risveglio la vanità di quelle immagini, ma quelli che sognano di giorno sono uomini pericolosi perché può darsi che recitino i loro sogni ad occhi aperti per attuarli…

 

E’ la frase con cui Lawrence d’Arabia comincia il suo libro I Sette Pilastri della Saggezza in cui racconta la sua esperienza alla guida della rivolta hashemita contro i turchi. Frase che ho scritto su un foglietto sparso sulla scrivania del mio ufficio e che rileggo nei momenti di difficoltà e di sconforto.

 

Frase che può essere tranquillamente applicata alla cara Togaci. Ricordo ancora il primo contatto che ebbi con lei. Con un mio amico fotografo, ero andato a una mostra contro la privatizzazione dell’acqua. Mostra che, per dirla alla romana, era ‘na pipinara.
Troppe opere e troppo differenti come stili. In quella confusione, poco mi colpì. Mi sembra, ma la mia memoria comincia a fare cilecca, un quadro di Germana Ponti e un’opera di Togaci.
Fu il nostro primo contatto.
Mi pare facemmo amicizia su Facebook, ma non ci metterei la mano sul fuoco, poi persi le sue tracce sino ai giorni concitati de Il Viandante e la sua Ombra.

 

Togaci mi stette vicina e mi supportò in quei momenti difficili. Così è nata la nostra amicizia… Ora, visto che ci conosciamo da più di un anno, senza paura di essere smentito, posso dire una cosa. Togaci, per quel circo Barnum che l’Arte contemporanea italiana, pieno di nani, puttane, ballerini, arrivisti senza scrupoli, scopiazzatori privi di idee e presunti geni, è pericolosa.

 

Non perché fustighi o bastoni il prossimo: anche se a volte è un poco brontolona e scostante, è difficile trovare una persona più dolce e tranquilla di lei.

 

Togaci è pericolosa perché sostiene l’Arte come valore universale ed assoluto. Non esiste la Pittura, la Scultura, la Musica o l’Arte Digitale. Queste sono tessere di un mosaico più ampio che rispecchia la complessità dell’anima umana. Così, in un mondo illuso che la settorializzazione sia un punto di forza, nelle mostre che cura i diversi linguaggi e media non si contrappongono isolati, ma si fondono e si contaminano, generando un’armonia più ampia e profonda.

 

Togaci è pericolosa perché, in questo mondo drogato dal postmoderno che ritiene che tutto sia stato inventato e scoperto e che l’arte debba ridursi a innocua decorazione, per non spaventare abulici borghesi, zombi di sentimento e intelletto, crede nella forza dirompente e feroce dell’avanguardia.
E questa certezza incrollabile la rende una visionaria, simile alle Sibille che Michelangelo rappresenta sulla volta della Sistina. Visionaria, perché, con largo anticipo, riesce a prevedere le tendenze del Contemporaneo e scoprire in un esordiente le potenzialità per essere un grande artista.

 

In un’Italia di pavidi e pigri, ciò la porta a rischiare: a volte ottenendo un pugno di sabbia, a volte tanta ingratitudine, ma spesso tanti ottimi risultati.

 

Il Circo Barnum ha paura dei visionari, perché con le loro azioni e le loro parole, gli ricorda continuamente quello che non è e quello che dovrebbe essere. Per tale motivo, tende a emarginarli. Ma a Togaci poco importa.
Lei guarda oltre l’Orizzonte, certa che il Tempo le darà ragione. Come Aureliano Buendia è capace di partecipare a trentadue rivoluzioni, perderle tutte e cominciarne una trentatreesima. Con la sua determinazione, troverà sempre uno spazio o una nuova occasione per portare avanti il suo viaggio, scuotendo la polvere dai suoi calzari

12/12/2012

Alessio Brugnoli

brugnolialessio@gmail.com

Artisti in Evidenza

Iscrivendoti alla nostra newsletter tutte le novità ti verranno notificate via e-mail

+ Servizio di Newsletter

Iscrizione Cancellazione

ULTIME IMMAGINI CARICATE

quaz-art: un progetto di militarizzazione artistica tutto italiano quaz-art: un portale d'arte d'avanguardia tutto italiano fotografia sperimentale italia creativa arti figurative articoli e recensioni sul mondo dell'arte digitale ritocchi fotografici reflex fotografia set fotografici ispirazione surrealismo fotografico, arte - cg computer grafica, tecnologia arte e design concept e collages, mixed media, fotorealismo arte digitale contemporanea quaz-art portale d'arte italiano arte digitale italiana surrealismo digitale arte - CG

L'Avanguardia Futurismo Surrealismo Arte Digitale Pittura Digitale Matte-painting Arte Generativa Cos'è l'arte digitale?

Il browser da te utilizzato non rispetta gli standard di sicurezza necessari per navigare questo sito. Per la nostra (e la tua) incolumità ti consigliamo di navigare utilizzando un browser più recente:

 

» Scarica l'ultima versione di Google Chrome

» Scarica l'ultima versione di Firefox

Per motivi di sicurezza non è possibile navigare questo sito senza l'ausilio di Javascript; che tu stia utilizzando un dispositivo di tipo mobile o desktop ti consigliamo di spuntare la voce relativa dalle impostazioni di navigazione.