Openbox propone un discorso nuovo, mesce la dimensione materiale dell'opera d'arte alla sua riproduzione virtuale presente in rete

Progetto Openbox

di Francesco Terzago

Quando mi hanno parlato di questo progetto sono stato colto dall'entusiasmo, ho subito pensato che mi sarebbe piaciuto contribuire in qualche maniera; in genere non scrivo di questi progetti, limitandomi a parlare delle iniziative editoriali alle quali partecipo o pubblicando le miei riflessioni.

 

In questo caso farò, come si suol dire, uno strappo alla regola, perché reputo giusto parlare di un'iniziativa che riguarda svariate cose che mi stanno a cuore anche se, a questa stessa, sto prendendo parte. Openbox coinvolge già più di cento tra illustratori, fumettisti, disegnatori, pittori e writer come: Akab - NoCurves - Mr Wany - Nemos - Joan Cornellà - Ale Giorgini - Miguel Tanco - Tiziano Angri - Gigi GGT Tarantola - Gabriele Arruzzo - Nicolo Assirelli - Angelo Barile - Marcello Barison - Federico Bedo Bedini - Carmine Bellucci - Alice Beniero - Valeria Bovo - Gabriele Buratti - Marco Cadioli - Luca Caimmi - Mirko Canesi - Gigi Cavenago.

 

Una tra queste è la volontà che lo caratterizza: semplificare i processi di diffusione della bellezza, portando, pezzi d'arte autentici, ovunque (ci tornerò più tardi) e contribuendo così, a quella battaglia quotidiana contro il brutto che molti di noi stanno combattendo.

 

Openbox non è semplicemente un foglio Fedrigoni 50X70 Old Mill da 300 grammi, fustellato a tratteggio e cordonato per la piega - è un supporto pensato per semplificare e ridurre sensibilmente i costi di spedizione delle opere d'arte rendendole, da chi se le vede recapitare attraverso un normale corriere, immediatamente fruibili. Openbox si rivolge dunque a un pubblico duplice: gli artisti o, per meglio dire, tutti coloro che vogliano affidare a questi fogli il loro messaggio e, dall'altro, chi desideri prendersi cura di queste opere.

 

Dico 'chiunque' perché stiamo già lavorando al passo successivo, promuovere l'utilizzo di Openbox tra gli scrittori, affinché, coloro che amano la letteratura, possano avere visione della grafia di poeti e romanzieri, e comprendere, a questo modo, quale fuoco demiurgico in loro si agiti, oltrepassare, sospendere la lontananza, i confini determinati dalla pagina stampata, dai caratteri.

 

Io dunque disegno o scrivo, imbusto, spedisco; dall'altra parte qualcuno riceve, piega e appende al muro. Openbox è un foglio che si trasforma in una scatola 24X24x4. una scatola del tutto simile a una tela dal profilo alto, ma non è solo questa la cosa che ritengo interessante, Openbox può essere utilizzato come modulo, più Openbox accostati possono ricoprire una superficie enorme, possono trasportare dentro i confini domestici, del nostro studio, di un ufficio, di una scuola - interi murales o un poema.

 

Openbox propone un discorso nuovo, mesce la dimensione materiale dell'opera d'arte alla sua riproduzione virtuale presente in rete, dove la riproduzione fotografica del pezzo può essere diffusa, riverberarsi all'infinito grazie ai social network, sino al momento nel quale incontra qualcuno che se ne innamori, che la voglia fare sua, quel qualcuno acquisterà l'opera, e a quel punto le immagini che la ritraggono, che rimarranno disponibili sul web, non ne saranno che un riflesso, la testimonianza di questa storia. Openbox è una galleria aperta, giorno e notte, senza confini geografici - una galleria con infinite sezioni, una per ognuno dei visitatori che avrà.

 

Openbox è il tentativo di creare una comunità di artisti che utilizzino il medesimo supporto per esprimere la loro opera, per dipingere, disegnare. Il nostro sogno è che queste persone possano utilizzare, quel sito al quale daremo vita se la nostra campagna su Indiegogo avrà buon esito, per scambiarsi il frutto del loro stesso lavoro. Immaginate, un maestro calligrafo giapponese potrebbe contattare un writer italiano per dirgli "un mio Openbox per uno tuo, che ne dici?".

 

Openbox vuole dunque ridurre le distanze tra animi affini, vuole aiutare gli artisti a riconoscersi e ad aiutarsi; vuole mettere a disposizione dei collezionisti, e delle persone comuni, uno spazio, in constante mutamento, dove poter acquistare e, in questo modo, sostenere l'arte. Sono convinto che questa sia una grande impresa, difficile, complessa, faticosa ma sono felice di poterne, a modo mio, fare parte.

 

Mi piacerebbe infine chiedervi, se avete ritenuto di vostro interesse queste mie riflessioni, di visitare la pagina della nostra campagna Indiegogo e continuare a seguirci su Facebook.

 

https://www.indiegogo.com/projects/openbox-foldable-art

Openbox by Nemos

Openbox by Nemos

Openbox by Cornellà

Openbox by Cornellà

Openbox by noCurves

Openbox by noCurves

20/10/2014

Francesco Terzago

francesco.terzago@gmail.com

Artisti in Evidenza

Iscrivendoti alla nostra newsletter tutte le novità ti verranno notificate via e-mail

+ Servizio di Newsletter

Iscrizione Cancellazione

ULTIME IMMAGINI CARICATE

quaz-art: un progetto di Ferruccio Lipari sull'arte sperimentale grafica e arte digitale pittura illustrazione e fotografia articoli e critiche relative all'arte moderna contemporanea strumenti digitali foto-illustrativi matte-painting fotografia sperimentale creativa arti figurative strumenti digitali foto-illustrativi matte-painting tecniche disegno raster e vettoriale pittura digitale e fotografia arte digitale contemporanea pittura digitale e fotografia arte digitale su quaz-art computer-grafica fonti di ispirazione

L'Avanguardia Futurismo Surrealismo Arte Digitale Pittura Digitale Matte-painting Arte Generativa Cos'è l'arte digitale?

Il browser da te utilizzato non rispetta gli standard di sicurezza necessari per navigare questo sito. Per la nostra (e la tua) incolumità ti consigliamo di navigare utilizzando un browser più recente:

 

» Scarica l'ultima versione di Google Chrome

» Scarica l'ultima versione di Firefox

Per motivi di sicurezza non è possibile navigare questo sito senza l'ausilio di Javascript; che tu stia utilizzando un dispositivo di tipo mobile o desktop ti consigliamo di spuntare la voce relativa dalle impostazioni di navigazione.