stefano bonazzi su quaz-art: arte digitale - fotomanipolazione e fotoritocco, computer grafica, digital-artist, artista visuale contemporaneo. surrealismo fotografico

  • Stefano Bonazzi
  • Stefano Bonazzi
  • Stefano Bonazzi
CONDIVIDI QUESTO ARTISTA
x

Contatta Stefano Bonazzi

Richiesta Informazioni

Accetto le condizioni sulla privacy Si No

 

Trascrivi il codice

Stefano Bonazzi: Vision I miei personaggi sono impregnati di paura. Il continuo rapportarsi con altri individui li ha stremati, hanno perso ogni forma di fiducia scegliendo di schermarsi dietro un confine che gli garantisca protezione, al sicuro nel loro micromondo ovattato. I miei personaggi preferiscono i tenui grigi ai colori abbaglianti e vivaci dell’odierno nulla. Grigio è staticità. Grigio è tranquillità. Grigio è la pacatezza di un limbo materno che riscalda e ripara nella sua nebulosa placenta. Singolari autoritratti giocati sull’ambiguità di una cattiveria feroce travestita da tristezza velata ma inesorabile. Oppure maschere che coprono volti in modi assolutamente sfacciati, rivelando un erotismo insolente al limite di un esasperato feticismo. Ma non tutto quel che appare al primo sguardo, è verità. La maschera è solo un pretesto. Può esserci oppure no. E’ un feticcio fittizio, presente anche quando non appare o si mostra sotto forma di altre geometrie arcane, decorazioni tribali o sigilli. E’ la ricerca spasmodica di un’identità altra, forse impossibile da trovare. I miei personaggi, sono improbabili ragazze con maschere antigas, uomini d’affari in completo elegante o caricature disturbate di fiabe vintage, ma sono prima di tutto archetipici, icone, rappresentazioni simboliche di uno status mutante al quale in fondo apparteniamo un po tutti o forse desidereremo appartenere ma che il nostro posto nella società ci impone di rinnegare, emarginare e circoscrivere come entità estranee da cui prendere le distanze. Personalmente la diversità mi attrae, quell’ambivalenza/duplicità della natura umana che può allontanarmi anche solo per un attimo dal disagio sociale, dal conformismo a tutti i costi, dalla perfezione, dall’essere così irrimediabilmente inseriti in un perverso meccanismo di (ri)produzione. Una subdola, nauseante ragnatela che imprigiona giorno dopo giorno. Con le mie immagini digitali cerco di fotografare ed impressionare la parte notturna dell’essere umano. La maschera copre ogni possibile emozione, ogni tratto somatico tramutando le spoglie figure in materia senza nome e senza passato, pronte ad accogliere una nuova forma. Come sparuti osservatori i miei personaggi si muovono incerti in un universo sconosciuto dominato dal caos.

Portfolio

Artisti in Evidenza

Iscrivendoti alla nostra newsletter tutte le novità ti verranno notificate via e-mail

+ Servizio di Newsletter

Iscrizione Cancellazione

ULTIME IMMAGINI CARICATE

strumenti digitali foto-illustrativi matte-painting e computer grafica quaz-art: un portale d'arte d'avanguardia tutto italiano ambientazioni oniriche surreali ritocchi fotografici intrattenimento tecniche disegno raster e vettoriale fotografia sperimentale, pittura digitale grafica, design, tecnologia e fotomanipolazione pittura digitale arte digitale concept e collages, mixed media, fotorealismo strutturalismo e modernismo, arte italiana fonti di ispirazione artisti moderni italiani fonti di ispirazione contattaci

L'Avanguardia Futurismo Surrealismo Arte Digitale Pittura Digitale Matte-painting Arte Generativa Cos'è l'arte digitale?

Il browser da te utilizzato non rispetta gli standard di sicurezza necessari per navigare questo sito. Per la nostra (e la tua) incolumità ti consigliamo di navigare utilizzando un browser più recente:

 

» Scarica l'ultima versione di Google Chrome

» Scarica l'ultima versione di Firefox

Per motivi di sicurezza non è possibile navigare questo sito senza l'ausilio di Javascript; che tu stia utilizzando un dispositivo di tipo mobile o desktop ti consigliamo di spuntare la voce relativa dalle impostazioni di navigazione.