impronte digitali

  • Giuseppe Corradino
  • Giuseppe Corradino
  • Giuseppe Corradino
CONDIVIDI QUESTO ARTISTA
x

Contatta Giuseppe Corradino

Richiesta Informazioni

Accetto le condizioni sulla privacy Si No

 

Trascrivi il codice

Giuseppe Corradino, diplomatosi in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Catania, tra il 1986 e il 2012 è disegnatore per la Polizia Scientifica. Con all’attivo parecchie mostre (la sua prima “personale” è stata tenuta al Castello Normano di Adrano nel 1987), è presenta in collezioni pubbliche (Copelouzos Family Art Museum - Atene (Grecia), Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, Museo Interdisciplinare SAC, di Siracusa, Museo Sociale Danisinni di Palermo, Collezione Accademia di Belle Arti - Palermo, Pinacoteca Comunale di Caronia - Messina - Galleria d'Arte Moderna del Castello Normanno di Adrano - Catania -, Comuni di Acireale e di Trecastagni) e private (I.N.P.A.L. di Adrano, C. M. M. di Riposto). Delle sue opere sono state utilizzate dalla FRATES (consociazione nazionale dei gruppi donatori di sangue) come copertina di una pubblicazione scientifico-divulgativa inerente la donazione di sangue, dal poeta-scrittore catanese Giovanni Battiato per le pubblicazioni “L’Oblò” , “Cronache dal deserto” e “La veglia nuova”, e dalla edizioni CHARTESIA per l’edizione celebrativa della Divina Commedia, pubblicata nel 2021 in occasione del VII° centenario della scomparsa di Dante Aligheri. Online è inserito su alcune tra le più seguite Gallerie d’Arte Virtuali tra cui:“Artmajeur”, “Saatchi Art”, “Singulart”.

Portfolio

Nel lavoro di Corradino le “impronte”, icona dell'Uomo, sul lato simbolico equivalgono alle forchette di Giuseppe Capogrossi, ai sacchi di Alberto Burri, al ferro di Jannis Kounellis, alle cancellazioni di Emilio Isgrò. Un segno distintivo che assume una forza evocatrice di carattere universale con una serie di significati e associazioni che vanno ben oltre la geografia della pelle. L'impronta come volto, segno che concorre a cancellare un'altra immagine, a manifestare un disaccordo, a negare qualcosa, ad esprimere un'appartenenza. L'impronta come struttura, architettura immaginativa nella quale la pittura che la determina si dichiara senza veli come procedimento lontano dall'istintualità gestuale, per divenire un concentrato misto tra attrazione ed allontanamento, condizioni comuni all'attraversamento, sospeso tra immobilità e movimento. L'impronta come labirinto, metafora del mistero della vita, luogo da percorrere e vivere nel quale innestare il dubbio della scelta mediante strade ulteriori o possibili, inno alla libertà, anche se non sempre traghettanti verso approdi desiderati o desiderabili. L'impronta di una mano per dimostrare che l'uomo è reale, come reali sono le derive a cui la sua mano attraverso la sua mente è capace di giungere. L'impronta come identikit di una condizione attuale di sonno che vuole ritrovare il proprio sogno. (Antonio Vitale)

Artisti in Evidenza

Iscrivendoti alla nostra newsletter tutte le novità ti verranno notificate via e-mail

+ Servizio di Newsletter

Iscrizione Cancellazione

ULTIME IMMAGINI CARICATE

quaz-art portale d'arte d'avanguardia italiano, artisti digitali arte intrattenimento tecniche disegno raster e vettoriale fotografia sperimentale italia creativa arti figurative surrealismo ispirazione surrealismo fotografico fotografia sperimentale creativa arti figurative processi creativi computer grafica design processi creativi computer grafica design computer grafica italia arti grafiche elaborazioni digitali, ritocchi fotografici fotografia sperimentale quaz-art: arte sperimentale computer-grafica arte - CG

L'Avanguardia Futurismo Surrealismo Arte Digitale Pittura Digitale Matte-painting Arte Generativa Cos'è l'arte digitale?

Il browser da te utilizzato non rispetta gli standard di sicurezza necessari per navigare questo sito. Per la nostra (e la tua) incolumità ti consigliamo di navigare utilizzando un browser più recente:

 

» Scarica l'ultima versione di Google Chrome

» Scarica l'ultima versione di Firefox

Per motivi di sicurezza non è possibile navigare questo sito senza l'ausilio di Javascript; che tu stia utilizzando un dispositivo di tipo mobile o desktop ti consigliamo di spuntare la voce relativa dalle impostazioni di navigazione.